Modello organizzativo 231

Welcome Italia ha adottato a partire dal 28 febbraio 2020 il Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del Decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231

Il Modello è composto da:

  • la Parte Generale che comprende la descrizione della disciplina contenuta nel D.Lgs. 231/2001, l’indicazione – nelle parti rilevanti ai fini del Decreto – della normativa specificamente applicabile alla Società, la descrizione dei reati rilevanti per la Società, l’indicazione dei destinatari del Modello, i principi di funzionamento dell’Organismo di Vigilanza, la definizione di un sistema sanzionatorio dedicato al presidio delle violazioni del Modello, l’indicazione degli obblighi di comunicazione del Modello e di formazione del personale
  • la Parte Speciale, che si compone di Protocolli di controllo relativi a ciascun processo sensibile, e che ha per oggetto la prevenzione dei reati rilevanti nell’ambito delle c.d. attività “sensibili” – cioè delle attività che sono state considerate dalla Società a rischio di reato, in esito alle analisi dei rischi condotte
  • il Control & Risk Self Assessment finalizzato all’individuazione delle attività sensibili
  • il Codice di Condotta che racchiude i principi generali e le regole comportamentali cui la Società riconosce valore etico positivo e a cui devono conformarsi tutti i destinatari del Codice stesso: Consiglio di Amministrazione, dipendenti, Partner, nonché tutti coloro che, operano direttamente o indirettamente per la Società. Il Codice rispetta le disposizioni previste dal D.Lgs. 231/01, in accordo con le “Linee Guida per la costruzione dei Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo”, elaborate da Confindustria, emanate il 7 Marzo 2002 ed aggiornate nel Marzo del 2014.
  • il Sistema Disciplinare, volto a sanzionare le violazioni dei principi, delle norme e delle misure previste nel Modello, nel rispetto dei C.C.N.L. applicabile, nonché delle norme di legge o di regolamento vigenti
  • lo Statuto dell’Organismo di Vigilanza
  • il Catalogo degli illeciti amministrativi e dei reati presupposto della responsabilità degli enti.

Tutte le informazioni e i dati contenuti nel Modello sono di esclusiva proprietà della Società e sono coperti da vincoli di riservatezza e confidenzialità. Chiunque sarà ritenuto responsabile per qualsiasi uso improprio e non conforme.

L’Organismo di Vigilanza è composto da:

  • Dott. Michele Giordano – Presidente
  • Dott. Andrea Marraccini
  • Dott. ssa Laura Giunti

Per comunicare con l’Organismo di Vigilanza:

Per le segnalazioni di reati o irregolarità: